Cartello del 2004 nelle mani della CE, possibili multe per la Slovacchia

  • July 23, 2019
undefinedLa Commissione europea sta valutando di multare la Slovacchia per non aver penalizzato le società che hanno manipolato le gare di appalto nel 2004.
Già nel 2006, l'autorità antitrust PMÚ ha multato sei imprese edili (Strabag, Doprastav, Skanska, Inžinierske stavby, Betamont e Mota-Engil) per 45 milioni di euro e ha imposto un divieto di 5 anni per partecipare a gare pubbliche. Tuttavia, solo Skanska, IS e Betamont hanno pagato le multe. L'unica compagnia colpita dal caso era Skanska. Ha pagato la multa, ha cambiato la gestione locale e perso tre progetti autostradali. Dopo aver smesso di manipolare le gare d'appalto, ha vinto solo due gare per la costruzione delle autostrade. In netto contrasto, Doprastav e Strabag hanno evitato le multe essendo tra le aziende di maggior successo negli appalti pubblici. Continuano a essere sospettati per la creazione di cartelli nelle gare d'appalto. La CE potrebbe costringere la Slovacchia a restituire i fondi dell'UE concessi alle sei società in questione, decine o persino centinaia di milioni di euro.

Source: N/4

 Indietro