Svolta green in Slovacchia

  • January 27, 2020

undefined In arrivo nuove stazioni di ricarica e sussidi per le auto elettriche. Nuovi investimenti nel settore delle auto elettriche.

Il Ministero dell’Ambiente ha proposto di fornire un sussidio di 2.200 euro a coloro che sostituiranno le vecchie auto diesel con auto a benzina, ibride o elettriche a partire dal 2021. Questa misura è volta a migliorare la qualità dell’aria, contribuendo a sostituire 20.000 auto vecchie entro dieci anni. Altre proposte del programma nazionale di riduzione delle emissioni prevedono l’aumento delle accise sul gasolio, i sussidi per l’acquisto di auto elettriche e la costruzione di stazioni di ricarica, la modifica del combustibile nella centrale a carbone Vojany, la previsione di zone a basse emissioni nelle città e il sostegno al trasporto pubblico e ferroviario.

Il Ministro dell'Economia lancerà un secondo round di sussidi per la costruzione di stazioni di ricarica per auto elettriche alla fine di febbraio. A differenza del primo round, che era destinato solo ai comuni, il secondo round sarà aperto anche alle società private. Nel primo round, 80 città e villaggi hanno guadagnato € 0,4 milioni in totale, € 5.000 per stazione. Il volume di sussidi per il secondo turno non è ancora stato stabilito.

La società locale Inobat sta ancora discutendo con il governo per il finanziamento statale per il suo investimento da € 100 milioni nella produzione di batterie per auto elettriche nella Slovacchia orientale. L'assistenza statale andrebbe allo sviluppo della batteria e alla fase di produzione pilota. Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria hanno tutti i loro impianti di produzione di batterie per auto elettriche e la Slovacchia non vuole rimanere indietro. Inobat, in collaborazione con Wildcat Discovery Technologies, punta a lanciare la produzione entro la fine di quest'anno. Vuole collaborare con Matador, Mol, Manz, ČEZ e il gruppo MSM.

Il produttore slovacco di furgoni elettrici Voltia (Juraj Ulehla) ha firmato un contratto con Bevan Group, uno dei tre maggiori produttori britannici di veicoli commerciali. Il gruppo Bevan produrrà circa dieci furgoni Voltia a settimana. I furgoni Voltia sono già prodotti in Slovacchia e in Francia. E sono utilizzati per la consegna in città a Londra, Parigi, Nizza, Marsiglia, Dortmund, Kiev, Tallinn, Ostrava e Bratislava.

GreenWay (Peter Badík), il più grande gestore di stazioni di ricarica per auto elettriche in Slovacchia e Polonia, prevede di costruire 34 stazioni di ricarica proprie e 50 stazioni partner quest'anno. Nell’ultimo anno, ha costruito 87 stazioni, otto delle quali in Slovacchia e 79 in Polonia, per un totale di 216, di cui 52 in Slovacchia.

Fonte: HN/5, dennikN.sk, HN/1, forbes.sk, openiazoch.sk

 Indietro