Repubblica Ceca: oltre 200 nuovi contagi, governo pronto a reintrodurre restrizioni

  • July 23, 2020

undefined Il numero dei casi riscontrati mercoledì è il più alto dallo scorso 28 giugno.

La Repubblica Ceca ha riscontrato di nuovo oltre 200 nuovi contagi da coronavirus e il governo sta prendendo in considerazione la reintroduzione di restrizioni. Uno dei più recenti focolai si è verificato a Praga, dove 76 persone si sono contagiate in un night club.

Il Ministero della Salute ceco ha annunciato mercoledì che il numero dei casi confermati è aumentato di 247, il più alto numero dallo scorso 28 giugno.

A tale proposito, il ministro della Sanità Adam Vojtěch ha dichiarato che il governo è intenzionato a discutere di un possibile ritorno alle resitrizioni nazionali, ma non ha ancora fornito ulteriori dettagli.

La Repubblica Ceca registra in totale 14.750 casi positivi e 364 persone sono decedute per Covid-19.

Inoltre la Regione di Moravia-Slesia vuole allentare alcune restrizioni. Fino a 1000 persone potranno nuovamente partecipare ad eventi culturali, nel distretto di Bruntál sarà possibile farlo senza le mascherine. I ristoranti in tutta la regione potranno rimanere aperti fino a mezzanotte, un'ora in più rispetto a prima.
Venerdì, le restrizioni in vigore nel distretto di Karviná sono state estese a tutta la regione di Moravia-Slesia. La decisione è stata presa dopo che si era verificato un aumento dei focolai.

Sono 14 i nuovi casi in Ungheria. Il numero totale dei contagi nel paese è salito a 4380. Non si registrano nuovi decessi per Covid-19 nelle ultime 24 ore, il numero delle vittime rimane invariato, 596.

In Austria, una donna di 49 anni, originaria della Bosnia, è stata condannata per aver violato la quarantena. Il tribunale distrettuale di Klagenfurt le ha inflitto una multa di 800 euro e l'ha condannata a 6 mesi di reclusione con pena sospesa. La sentenza non è ancora definitiva.

In Austria, l'obbligo di indossare le mascherine si applicherà anche ai visitatori di case di cura, ospedali, centri benessere e stazioni di servizio. In tal modo viene esteso il decreto emanato martedì, in cui il governo austriaco ha annunciato che a partire da venerdì 24 luglio viene reintrodotto l'obbligo di indossare le mascherine nei supermercati, nelle banche e negli uffici postali.

Fonte: sme.sk

Foto: blesk.cz

 Torna alla pagina principale e leggi tutte le ultime notizie. Visita news.camit.sk

Le notizie più lette