La maggioranza degli amministratori delegati si aspetta che l'economia globale rallenti secondo un sondaggio di PwC

  • January 21, 2020

undefinedI risultati delle 1.581 interviste con amministratori delegati di 83 paesi condotte tra settembre e ottobre 2019

DAVOS, Svizzera – Secondo un'indagine annuale di PwC più della metà degli amministratori delegati prevede quest'anno un rallentamento della crescita economica globale.

 

L'indagine, pubblicata lunedì 20 gennaio in vista dell'incontro annuale del World Economic Forum a Davos, ha rilevato che il 53% dei CEO di tutto il mondo prevede che il tasso di crescita globale diminuirà, il più alto livello di pessimismo da quando PwC ha iniziato a porre la domanda ai CEO nel 2012. L’anno scorso gli AD con sentimento negativo sull’andamento economico era pari solamente al 29%.

 

Nel frattempo, il presso delle azioni di molte grandi aziende si sta avvicinando ai massimi storici, in un disgelo delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Un recente rapporto di Deutsche Bank afferma che gli investitori, scommettendo su un rimbalzo della crescita globale, hanno ora la maggiore esposizione sulle azioni azioni degli ultimi due anni.

 

Solo il 27% degli amministratori delegati intervistati ha dichiarato di essere "molto fiducioso" nella crescita della propria azienda nei prossimi 12 mesi. Estrapolando da questi risultati, PwC ha affermato che la crescita globale potrebbe rallentare al 2,4% nel 2020.

 

I CEO sono anche sempre più preoccupati circa le minacce informatiche ed i cambiamenti climatici, ha affermato PwC. Oltre i due terzi degli amministratori delegati intervistati ritengono che i governi introdurranno nuove leggi per regolare i contenuti dei social media e frantumare le attuali posizioni dominanti nel settore.

 

Fonte: Reuters

 Indietro